Workshop

MUSICA IN DIVENIRE
ovvero: in musica tutto fugge,

il tema è la variazione
 

con Roberto Bellatalla e Emanuele Parrini

L'improvvisazione è il confine che separa

e unisce realtà e potenzialità.
La realtà è il luogo delle regole,

di quello che è stato deciso, solido e sicuro.
La potenzialità è il luogo dove ogni cosa può essere,

dove la musica può prendere forme altre

e seguire direzioni imprevedibili.


Questa soglia elastica è l'area che verrà esplorata negli incontri del laboratorio, attraverso lo sviluppo di un linguaggio in continua evoluzione, in una sintesi di atmosfere tribali, riferimenti jazz

e di musica contemporanea.


L'interazione segue la sola via possibile verso

la creatività: l'ascolto reciproco.


Divenire significa divenire sempre più sobrio,

sempre più semplice.


Significa prendere coscienza del continuo mutamento delle forme, dei rapporti cinematici tra elementi non formati.
Divenire non è un fenomeno imitazione, bensì di doppia cattura, di evoluzione non parallela, di nozze tra due reami.
Sempre a metà cammino, già in viaggio.


Non è più uno sviluppo armonioso di forme, ma delle successioni di catatonie, di sospensioni e lampi, della coesistenza di velocità variabili, dei salti sopra vuoti, degli spostamenti da un centro di gravità su una linea astratta.
Risulta così che i corpi e gli ambienti sono percorsi da velocità molto diverse, le cui complementarità danno

luogo a dei processi di riterritorializzazione.

“Le cose non capitano mai dove ci si aspetta, né attraverso percorsi previsti. Grazie all'arricchimento della sinfonia

delle forme, si moltiplicano all'infinito le possibilità di variazione e con esse le possibilità ideali di espressione.

Il paesaggio diviene partitura mobile, le linee del territorio quelle di un pentagramma umorale.”

Paul Klee

  • il workshop si concluderà con una serata di spettacolo sabato 30 novembre al DéCircus Livorno

  • sarà rilasciato un attestato di partecipazione al workshop e allo spettacolo

  • non sono richiesti specifici livelli di conoscenza della musica

  • costo € 60 a partecipante;

  • in caso di partecipazione anche al workshop di danza totale € 100 per tutte e due le attività (quindi € 50 ciascun workshop)

 

mercoledì 27 novembre

Laboratorio Musica ore 10.00 – 20.00

 

giovedì 28 novembre

Laboratorio Musica ore 10.00 – 16.00

 

venerdì 29 novembre

Laboratorio Musica ore 10.00 – 13.00

 

sabato 30 novembre

Laboratorio Danza e Musica insieme – Riscaldamento e preparazione spettacolo ore dalle 11.00 in poi

ROBERTO BELLATALLA AND FRIENDS

con il laboratorio musicale e di danza

 

scarica modulo

Workshop di Danza

PRESENTE CONTINUO
con Roberto Bellatalla

Giacomo Calabrese


Nell'ambito del progetto di formazione Presente Continuo,

il Giacomo Calabrese, con la partecipazione del musicista Roberto Bellatalla, promuovono il workshop intensivo di Tecnica e Composizione Istantanea con musica dal vivo “Il flusso dell'esserci”.


Il progetto Presente Continuo nasce dall’esigenza di fornire al danzatore/attore professionista una pratica accurata che miri ad allenarne l’intuito e a stabilizzarne la presenza. Sviluppare il processo di embodiment, ossia comprendere la propria esperienza, integrando gli aspetti psichici, fisici e immaginativi; allenare una mente percettiva, essere e non fare. La presenza come pratica del sé.


Tutte le esperienze estetiche sono potenzialmente trasformative: il momento estetico fa parte del “conosciuto non pensato”. L’attenzione, dunque, verrà data alle relazioni che intercorrono tra pensiero, emozione e azione, per disporre così di un dialogo attivo al fine di rendere l’atto performativo sempre potentemente espressivo. L'intuizione come forma alta di conoscenza.


La Composizione Istantanea verrà utilizzata come strumento privilegiato dell’azione di ricerca (di sé) da soli, con gli altri e con la musica dal vivo. Il workshop è aperto a danzatori, attori, musicisti e a tutti coloro che hanno sviluppato una pratica di movimento e che vogliono approfondire il lavoro sull'Improvvisazione e sulla Composizione Istantanea.
 

Giacomo Calabrese è un danzatore-performer, coreografo e insegnante; diplomato con Lode presso l'A.N.D. di Roma e laureato in Scienze delle Attività Motorie e Sportive, segue da un ventennio il lavoro del performer inglese Julyen Hamilton. Insegna Technique e Instant Composition in Italia e all'estero ed è co-fondatore della Compagnia Âme-de-Fonds con sede a Neuchâtel in Svizzera. Collabora, inoltre, con numerosi musicisti di fama internazionale. Entrambi praticano il Qi Gong e il Tai Ji Quan che integrano nel loro lavoro di ricerca.

Roberto Bellatalla
Contrabbassista. Dopo alcune esperienze musicali in Italia, con Guido Mazzon, Mario Schiano, Gaetano Liguori, Massimo Urbani, Edoardo Ricci, Filippo Monico, si trasferisce ad Amsterdam, per far parte del gruppo del violoncellista Tristan Honsinger, insieme a Radu Malfatti, Sean Bergine, in seguito, Toshinori Kondo. Si trasferisce in seguito a Londra, tra il 1977 ed i '78 e là risiede e lavora fino al 2003. Entra a far parte di un nutrito gruppo di musicisti che si muovono in un ambito musicale di ricerca e improvvisazione, tra jazz e musica contemporanea d'avanguardia. Di questo lavoro restano numerose registrazioni in vinile/cd, e radiofoniche.

 

In particolare meritano menzione le collaborazioni, negli anni, con Elton Dean, Nick Evans, Keith Tippett. Louis Moholo, Paul Rogers, Paul Dunmall, Marks Sanders, Tony Marsh, Jim Dvorak, Trevor Watts, Jason Yarde, John Stevens, Steve Noble per citarne alcuni, e la sua appartenenza più che ventennale a gruppi quali Dreamtime e Viva la Black. Insieme a questi musicisti, negli anni, lavora diffusamente in Gran Bretagna e in giro nel mondo.


Tornato in Italia collabora principalmente con Sandro Satta, Fabrizio Spera, Mike Cooper, Antonello Salis e Antonia Gozzi. Molto attivo con la danza, partecipa a diverse edizioni dello "Zip Festival" di contact dance a Orvieto, di Trasormazioni butoh festival di Roma e a diversi workshop di contact e danza improvvisata. Dal gennaio al giugno 2013, insieme alla coreografa Marisa Brugarolas, tiene un seminario di danza integrata presso l'Accademia di Spagna a Roma. Partecipa al festival di danza Inesperadamentee ad altri progetti di danza a Murcia e Madrid.


L'interesse per l'interazione tra parola e suono, portano alla collaborazione con gli attori Cosimo Cinieri, Antonio Bilo Canella, Antonino Iuorio, Daniela Stanga, Ubaldo Lopresti, Francesca De Nicola e con lo scrittore Giampaolo Morelli. Vive e risiede in provincia di Roma, dove dirige un workshop di musica improvvisata per giovani musicisti.

 

Modalità di partecipazione:

  • il workshop si concluderà con una serata di spettacolo sabato 30 novembre al DéCircus Livorno

  • sarà rilasciato un attestato di partecipazione al workshop e allo spettacolo

  • non sono richiesti specifici livelli di conoscenza della musica

  • costo € 60 a partecipante

  • in caso di partecipazione anche al workshop di danza totale € 100 per tutte e due le attività (quindi € 50 ciascun workshop)

 

venerdì 29 novembre

Laboratorio Danza ore 14.00 – 17.00

 

sabato 30 novembre

Laboratorio Danza – Riscaldamento e preparazione spettacolo dalle ore 11.00 in poi

ROBERTO BELLATALLA AND FRIENDS

con il laboratorio musicale e di danza

scarica modulo

©DéCircus Livorno 2019
 

  • w-facebook