Alessio Lega, Michelangelo Ricci, Guido Baldoni

in concerto


Venerdì 8 novembre
Apertura porte ore 21.00
€ 7 con consumazione

 



http://www.alessiolega.it/
a sant’alessio lega
protettore dei cantautori
che di tanti poeti morti
c’è bisogno pure di vivi
(ascanio celestini)

 



Alessio Lega è uno dei cantautori più conosciuti della sua generazione, e dei più stimati dalla nicchia degli appassionati del genere. Ha messo in scena centinaia di spettacoli, di performance, di conferenze/concerti sulla canzone d’autore mondiale e sulla musica popolare e d’impegno. Dopo un’assidua frequentazione col Nuovo Canzoniere Italiano, è considerato oggi il rappresentante più coerente del canto sociale, in bilico fra canzone d’autore e riproposizione dei repertori storici. È citato nei dizionari (Garzanti, Giunti, Rizzoli), si è guadagnato i riconoscimenti più ambiti (Targa Tenco, Premio Lunezia, ecc…), è inserito in antologie, libri, dvd. Eppure Alessio non rinuncia al nobile donchisciottismo di cantare dove gli piace, piuttosto che dove “si deve”, andando in giro a tentare di cambiare se stesso e il mondo con le canzoni di cui fa l’autore, l’interprete e lo storico.

“Questo lo so” di Michelangelo Ricci è un punto d'arrivo e una partenza, è il frutto di anni di teatro musicale nei quali Ricci ha utilizzato le canzoni che presenterà in concerto per le proprie creazioni sceniche. Dodici tracce completamente arrangiate ed eseguite in rigorosa solitudine nella sua casa studio immersa nel bosco, scelta meditativa e di metodo. Linee sonore si sovrappongono a sostenere una galleria di storie, personaggi e varia umanità perdente o persa, come se il canto, anche in forma recitativa, debba diventare parte di un contrappunto sui suoni provenienti da ogni latitudine. Una forma diversa e diretta di promuovere una creazione, mettendola a nudo, entrando nella “bottega” dell’artigiano, scoprendo cos’è prodursi, liberarsi e creare.

©DéCircus Livorno 2019
 

  • w-facebook